4 REGOLE PER STRUTTURARE LA COMUNICAZIONE

strutturare la comunicazione online blog

scritto da Igor Gabrieli

Pubblicato il 14 Mag 2020

COMUNICARE CON I POTENZIALI CLIENTI

 

TRA IERI

Fino a qualche anno fa, prima del boom della comunicazione digitale e dell’avvento dei social media, il mondo della comunicazione tra cliente e professionista e/o azienda era basato sul metodo della pubblicità. Un metodo tipicamente a senso unico.
Cosa significa? In passato, la sponsorizzazione della propria immagine, di ciò che si faceva, di come un servizio avrebbe potuto migliorare la vita del cliente o semplicemente la presentazione di un prodotto, veniva basata su una struttura della comunicazione tipicamente pubblicitaria: “mi presento, scoprimi“/ “ti faccio vedere il prodotto, provalo“.
Di conseguenza il cliente acquistava in base alla scelta che gli veniva fornita. Una scelta che, tuttavia, era influenzata da quanta pubblicità ti facevi: se non ti sponsorizzavi abbastanza per entrare nella mente di chi guardava, non esistevi per il potenziale cliente.

 

E OGGI

Oggi l’accesso al mondo dell’informazione e ai social ha permesso al cliente di evolversi e di entrare in contatto con una scelta più ampia di servizi e di prodotti, così come ha dato la possibilità alle aziende e ai professionisti di “istruire” il potenziale cliente e di diventare divulgatori di se stessi, poiché: più il cliente sarà consapevole di ciò che gli viene offerto, più sarà disposto a fidelizzarsi nel momento in cui decide che quel prodotto/servizio fa per lui.

In questo senso la comunicazione con il cliente è cambiata: quest’ultimo diventa uno spettatore attivo a cui far arrivare un messaggio, mentre chi offre un servizio/prodotto diventa vero e proprio divulgatore.
E come divulgatori bisogna ottenere il massimo da ciò che si comunica, non è così?

Tuttavia per poter ottenere i risultati sperati è necessario strutturare la comunicazione affinché il messaggio che si trasmette al pubblico venga recepito nel miglior modo possibile: ovvero in modo efficace, chiaro e semplice.

 

Strutturare la comunicazione

 

Quando si parla di “strutturare la comunicazione” significa adeguare i mezzi (es. i social, pubblicità, sponsor) e il modo (es. testo, video o foto) per modellarli in base al pubblico, ovvero creare una vera e propria strategia che possa coinvolgere il target a cui è rivolta.
Per strutturare la comunicazione in modo che sia efficace però bisogna conoscere le persone a cui è rivolta, poiché i fattori che influenzano il target sono numerosi: età, cultura, stile di vita e anche il genere, sono solo alcuni punti da prendere in considerazione. Non mi stancherò mai di ripeterlo: bisogna conoscere perfettamente a chi si comunica il messaggio.

 

Se conosciamo il nostro target, come facciamo a comunicare con lui?

Nelle settimane passate, nel gruppo Facebook, ho parlato di quali siano le regole da seguire se decidiamo di strutturare la comunicazione per un pubblico maschile (link) o per uno femminile (link), ma è veramente necessario?
Se un servizio o un prodotto non è destinato ad un determinato genere ma la comunicazione lo è, quest’ultima risulterà fortemente sessista e controproducente per la propria immagine.
Di conseguenza bisogna sempre sapere come rivolgersi e quale strategia applicare con il proprio pubblico, tuttavia esistono delle piccole regole generiche che ti possono aiutare a strutturare la comunicazione al meglio, se la adatti al tuo target. 

 

Crea un messagio forte ed emotivo

Concentrarsi sul messaggio che vogliamo comunicare non è del tutto scontato, talvolta quando si cerca di strutturare la comunicazione si cade nell’errore di volerlo rendere coinvolgente…anche troppo, quasi da dire: “Non ci credo!” e infatti non è credibile.
Non esagerare con la comunicazione, ma cerca di far comprendere al tuo pubbico perchè il tuo servizio o prodotto è il suo “must have”, come può aiutarlo e come può portare un plus.

 

Dimostra il tuo valore

Che “a parole” siamo tutti bravi, non è del tutto vero, ma è vero che i fatti lo dimostrano. Soprattutto se stai divulgando.
Se vuoi attirare il tuo pubblico puoi strutturare la comunicazione in modo da evidenziare quando, ciò che gli stai offrendo, può essergli utile e se hai le prove (feedback, recensioni, testimonianze) usale a tuo vantaggio!

 

Ricorda al tuo pubblico perché sei diverso

Creare l’esclusività e far capire in cosa ti differenzi può essere la tua leva per conquistare il pubblico.
Al contrario, creare una strategia in cui ti omologhi è come decidere che sei uno dei tanti! Magari puoi avere un servizio uguale al “leader del tuo settore” ma se non sei differente, se non ti distingui, non ti daranno il valore che meriti… sembrerai come un imitatore del “leader”. Quante volte si comprano dei prodotti “taroccati” simili all’originale? Seppur di buona qualità, restano delle copie. Vogliamo strutturare la comunicazione per sembrare una copia?

 

Chiedi i feedback

Aver paura di un parere potrebbe essere normale, ma se questo potesse diventare quella critica costruttiva che ti permetterà i migliorarti e di migliorare la tua divulgazione? Non ti consiglio di chiedere ad amici, parenti o conoscenti, non riuscirebbero ad essere “super partes” al 100%. Chiedi ai clienti, ad estranei o a chi non ha rapporti diretti con te: “cosa ne pensi di quello che ti ho detto?” e se la risposta è diversa da quello che ti aspettavi sfrutta l’occasione per strutturare la comunicazione al meglio!

 

Cosa ne pensi di questo articolo?
Spero di averti aiutato! Fammelo sapere

E ricordati di seguire i nostri WEBINAR

VUOI SCOPRIRE COME METTERE IL TURBO AL TUO BUSINESS? Compila il modulo ed entra in contatto con noi! 😀

3 + 7 =

Cerchi una soluzione Pratica che ti aiuti a Riorganizzare il tuo Business, ti tenga aggiornato e ti accompagni verso una crescita Sistemica senza intaccare le tue risorse?

Entra in “DA ZERO A PRO”

Clicca il bottone e scopri di più sul programma!

0 commenti
Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *